100 anni di Storia

Già da fine 800, con Fabiano Vedova, la nostra famiglia inizia l’attività di viticultura. Negli anni ’30 il figlio Romano si sposta da San Pietro di Barbozza e acquista il suo primo podere a Saccol di Valdobbiadene sulla collina di Pavei, ai piedi del Cartizze, dove fonda una fiorente azienda che si occupa di zootecnia, viticoltura, costruzione di botti e utensili per la cantina e produzione e commercializzazione del vino.

Negli anni ’60 poi, l’azienda passa al figlio Tarcisio (oggi Nonno Tarcisio) che decide di iniziare a perfezionare l’attività vitivinicola, acquistando nuovi vigneti nella zona di Valdobbiadene e ampliando la cantina.

Alla fine degli anni ’80 il figlio Flavio fonda l’Azienda Agricola Vedova Tarcisio, intitolandola al padre, iniziatore dell’attività vitivinicola familiare. Proprio in questi anni la famiglia Vedova inizia un ulteriore ampliamento della cantina, migliorando sempre più la qualità dei vini, partendo dalla cura dei vigneti e dalla produzione delle uve, grazie anche all’aiuto dei nipoti sempre supervisionati dall’immancabile nonno Tarcisio. Flavio invece si occupa con passione e cura maniacale della vinificazione, spumantizzazione ed imbottigliamento, arrivando a garantire un prodotto con una propria e completa filiera produttiva, dall’uva alla bottiglia confezionata e commercializzata.

Oggi la gestione famigliare dell’Azienda Agricola Vedova Tarcisio garantisce cortesia, serietà e professionalità, offrendo ai suoi clienti le migliori versioni di Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG, perché la soddisfazione dei nostri clienti è l’obbiettivo del nostro lavoro.

Presa di Spuma

La presa di spuma dei nostri vini avviene attraverso il metodo italiano o Charmat-Martinotti in autoclavi di acciaio inox. Tale processo permette di ottenere vini con diverso grado di amabilità, una spuma delicata e persistente, dalle caratteristiche note floreali e fruttate.

Come avviene quindi l’intero processo?
È nostra tradizione vinificare le uve in serbatoi separati in base alla provenienza per valutare, e soprattutto apprezzare, le diverse peculiarità che ogni vigna è in grado di conferire ai nostri vini. Dopo la vinificazione dei mosti e il periodo di stoccaggio, viene quindi selezionato il cuvée attraverso un taglio di diversi vini base al fine di raggiungere il giusto equilibrio di aromi, acidità e sapidità.

Questa base spumante quindi è pronta per affrontare la presa di spuma in autoclave. Questo processo di rifermentazione viene condotto ad una temperatura controllata di 16-18 °C per un periodo di circa 30-35 giorni, al termine del quale il vino finito viene filtrato e lasciato a riposare per altri 10 giorni prima di essere imbottigliato.